sabato 1 giugno 2013

Posted by Adespoto Posted on 14:36 | 5 comments

Lei #21.6 - Un altro carosello, un altro 0.3


Io le dico sempre che non ho bisogno di fare altre promesse se non quelle che posso fare a lei, direi anche oltremodo retoriche, ma quanto ci piace dirci cose che sappiamo. Dopotutto una cosa detta è una cosa vera, una cosa scritta è una cosa che rimane. Se ogni cosa che ho fatto porta a lei, ora ho la consapevolezza che ogni cosa che faccio e farò sarà dovuta alla sua presenza, o quantomeno alla sua esistenza. Sia anche scegliere una macchinetta rossa, per darle il nome Rossana. 
La promessa che le ho fatto più volte è che non la odierò mai qualsiasi cosa succeda, ma non serviva farla, in realtà le ho fatto una promessa diversa, ogni volta è la stessa, malcelata sotto queste parole.
"mi odierai tanto quanto mi ami" 
no io odierò tutto il resto quanto amo te.

Il giorno in cui sei arrivata si è aperta una porta su un mondo che non conoscevo 
hai portato con te una parte di me 
che adesso è il mio vanto 
mi hai trovato abbracciato a un ricordo 
seduto e annoiato davanti a uno specchio 
ho sentito di avere il permesso 
di chiudere gli occhi e aprire le braccia 
ora è possibile spingerci insieme 
oltre i confini del tempo 
come certe idee come le maree 
come le promesse 
è possibile andare lontano senza avere paura 
come certe idee come le maree 
come le promesse che si fanno 

adesso siamo compagni di vita 
di vita sognata e di sopravvivenza 
la nostra casa è arredata con i tuoi colori 
e con le mie parole 
i nostri libri mescolati insieme intrecciano 
e fondono le nostre storie 
ma i segreti nascosti in ogni rapporto 
quelli non si raccontano 
il nostro amore si sporca le mani 
ogni giorno nel fango 
più di certe idee più delle maree 
più delle certezze 
il nostro amore è sospeso nel vuoto 
ma con i piedi per terra 
più di certe idee più delle maree 
più delle certezze che si hanno 

tu sei la luce e la pace 
la comprensione della sofferenza 
io sono la voce e la direzione 
le spalle e la malinconia 
così abbiamo unito anche il sangue 
per coltivare il nostro giardino 
e per quanto saremo capaci di farlo 
noi lo custodiremo 
se potessimo spingerci insieme oltre 
i confini del tempo 
come certe idee come le maree 
come le promesse 
se potessimo andare lontano 
senza avere paura 
come certe idee come le maree 
questa è la promessa che ti faccio



5 commenti:

  1. Sempre più romantico :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai presente la pubblicità vecchia del cornetto Algida? quella dove dice agli amici "se mi vedete fare così..." ecco, questa è la mia situazione :D se arrivassi io e mi guardassi mi sarei trattato male :D ahhuahuahua

      Elimina
    2. Ritengo giusto vivere i propri sentimenti anche quando appaiono stucchevoli agli altri, quindi fai benissimo. ;-)

      Elimina
  2. Posso dire che mi sta per scendere la lascrimuccia? :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credevo di diventare tipo da far questo effetto :), ma ti dirò il ruolo se mi vedessi, non mi si addice proprio. Potrei fare un rocambolesco ruzzolo verso l'amore picaresco e dire una frase del tipo "Non piangetemi, ma seguitemi ognun per la sua strada" Che non vuol dire niente tranne quello che vuoi leggere. :D (no non esiste, penso, una frase del genere, ma leggendo libri tipo Don Chisciotte o Cirano ti rendi conto che parlano così)

      Elimina