martedì 29 gennaio 2013

Posted by Adespoto Posted on 11:00 | 8 comments

L'approccio con le istituzioni

Quando aprii la mia attività che chiameremo "la sala", si trattava di quasi un'innovazione, ovviamente nel nostro bello, antico, e pieno di ciottoli, stivale. Le cose da fare erano molte, combattere con la regione, con i vigili, con le licenze, con il proprietario, i fornitori, e fin li niente di strano, ma quando andammo alla Circoscrizione (l'amministrazione del municipio/quartiere per semplificare) mi imbattei nella più terribile delle cose, l'amara realtà. E per amara realtà intendo quell'assurda accozzaglia di leggi, burocrazia, burocrati che dovrebbero aiutare i giovani investitori invece di farli tornare al precariato dopo pochi anni.

Comunque, l'argomento trattato fu l'insegna, niente di speciale, richieste del geometra, progetti, foto, santi e madonne varie. Quando ad un certo punto, presentando il logo, mi dice con fare saccente e pieno di prosopopea:
"Ah!! No, non puoi farla l'insegna!"
"Oh... E perché non potrei fare l'insegna?"
"Perché non vedi, è troppo rossa!"
"Ah, e perché mai "troppo rossa" non andrebbe bene?"
"Perché non può superare il 70% di tonalità rossa, potrebbe essere scambiata per un semaforo"

-Il locale si trova su un ballatoio ed ho controllato che vige davvero questa regola- N.d.A.

"Quindi lei mi sta dicendo che un'insegna rossa, non a bandiera, su un ballatoio, potrebbe essere scambiata per un semaforo... Tipo la Illy o McDonald"
"E' quello che ho detto"

-Allego un'immagine fatta al momento per chiarire cosa, immagino, intendesse- N.d.A.













Ma nonostante tutto, ho deciso di polemizzare non sull'assurdità della scenetta qui sopra, ma sul
"Mi scusi, giusto un appunto, ma non è più pericolosa un'insegna verde che la gente si sente sicura e passa, piuttosto che un'insegna rossa che fa rallentare le persone?"
Non ho ricevuto risposta e non ho mai avuto la mia insegna/semaforo...

Che amarezza...


Categories: , ,

8 commenti:

  1. Giusta osservazione.... perchè verdi si? ;)

    RispondiElimina
  2. Non si spiega, credo faccia parte degli impedimenti per cui è necessario "essere prodighi per far passare le pratiche". Onestamente ci sono delle assurdità che non hanno altro motivo d'essere.

    RispondiElimina
  3. E per che insegna hai ripiegato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente un'insegna mobile con dei ganci, quella si può avere perché non è fissa, ma è rossa... dovevo solo levarla e mettere ogni volta, ma non era un problema era anche illuminata. Pare che vogliano farsi prendere in giro.

      Elimina
    2. La cosa peggiore non è la soluzione, ma il problema esposto, potrei riempire sto blog di aneddoti sull'argomento, solo che oltre a far sorridere in quel momento a te che combatti con queste cose, fa parecchio incazzare.

      Elimina
    3. Indubbiamente, ogi come oggi, un ragazzo che vuole aprire un attività deve procurarsi del gran pelo sullo stomaco...non dev'essere facile

      Elimina
    4. Non mancherà occasione comunque, ce ne sono di divertenti...

      Elimina