lunedì 22 aprile 2013

Posted by Adespoto Posted on 10:36 | 18 comments

Lei #5– La gelosia.

Cos’è la gelosia? chiedevo sempre, nessuno sapeva darmi una spiegazione accettabile, nessuno sapeva perché era geloso, possessività? conservazione? moda?

Alla fine dicevo io non sono geloso, essere gelosi vuol dire nominare il proprio successore. Quanto sbagliavo lo capii molto dopo.

Quello che non capivo era che non potevo essere geloso, se di mio non rispettavo la persona di cui sarei dovuto esserlo, ma questa lucidità arrivò nel momento stesso in cui fecero il primo commento. Quel primo commento suscitò in me una rabbia di cui non avevo avuto coscienza. Non per il commento o la volgarità, ma perché esulava da tutto ciò che io pensavo di lei, cioè significava soffermarsi solo su una parte del corpo, perché devi farlo? perché con lei? e soprattutto perché pensi di potertelo permettere? Non puoi dire che è intelligente perché non la conosci? o perché uno stupido non può definire intelligente un’altra persona?

Sono geloso, profondamente possessivo, vorrei che ogni respiro ed ogni sguardo fosse mio, so che non possibile, ma è così che funziona, non pretendo una gabbia dorata intorno a lei, pretendo tu abbia le palle di non fare commenti soltanto quando è di spalle a x metri di distanza.

Sono geloso del sorriso, non voglio sia di qualcun’altro. So che quel sorriso timido, lo faccio uscire io, nessuno ne è in grado, tutti si adeguano, le cose cambiano dicono… no! Sei tu che cambi le cose. Sei tu che mantieni intatto uno status o lo modifichi. Sei tu la causa dei tuoi cambiamenti, positivi e soprattutto negativi.

 

Una delle cose più belle che mi sia stata detta, è stato quando le facevo i biscotti, io le dissi che “tanto li dovevo fare”, ovviamente non era vero ma lei mi disse no, non voglio, li voglio solo se li fai solo per me. “Cristo santo! Deficiente! Io mi alzo la mattina solo per questo.” pensai, e forse dissi pure,  non ricordo.

A suo modo fu una forma di gelosia. Forse la più bella forma di gelosia. Forse mi è piaciuto perché sentivo di appartenere a lei. Io non voglio lei sia mia, ècome mi sento io, in uno stato di appartenenza. 

No one gonna take me alive, dicevo… Faccio sempre errori ultimamente.

 

Quando ero via per quei pochi giorni diversi dai suoi, facevo di tutto perché non accadesse, e ancora è così. Impazzivo all’idea che qualcuno condividesse qualcosa, perché sapevo non avrebbe saputo apprezzare, alla fine si soffermava solo sul comportarsi come un ragazzino delle elementari, infastidire per avere attenzioni. Con la mia presenza si era creata una sorta di tabù, già solitamente non vengono fatti commenti a sfondo sessuale generici, perché la mia risposta è sempre “vaglielo a dire no?” e questa cosa scotta. Ma se lei passa e ci sono io, noto anche una certa difficoltà nel soffermarsi a guardarla di spalle. Onestamente, va bene così.

 

Lei si diverte di questa mia gelosia.

 

Ci sono cose per cui sono geloso che non le ho mai detto, ci sono cose per cui non dovrei essere geloso, ci sono cose che però non riesco a levarmi dalla testa. Quando sono nel letto, ho paura a rimanere sveglio, vado a letto solo quando sono stremato, e sempre con qualcosa da vedere in tv. Non mi piace fermarmi a pensare, quando lo faccio penso a chi ha goduto del sorriso, a chi ha potuto confortare il suo pianto, a chi ha potuto farle una carezza a chi le ha potuto dare un bacio.

Venerdì le ho dato un bacio all’ultimo secondo, perché volevo che quando chiudesse gli occhi ci avesse pensato. Non so se è stato così. Gliel’ho detto, forse anche inutilmente, voglio darti un bacio che non te lo dimentichi. So che non se ne dimentica neanche uno, ma alla fine è bello dirlo.

 

A lei piace. Ed è quello che conta.

 

Le avrei levato il rossetto messo all’ultimo, lei lo sa. E questo piace a me.

Questa è la canzone della mia gelosia. Lei la usa spesso. Mi diverte.
Categories: , ,

18 commenti:

  1. Come si dice.. il troppo stroppia, ma in giusta misura ci sta sempre bene. Confermo il "che romantichezza" precedente :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aoh so un tipo romantico. Non lo sapevo... che ce posso fa? Meglio così. Ora mi metto a fare il consulente...

      Elimina
    2. è bello sorprendersi sempre, infatti! non era detto in maniera negativa, anzi! era un apprezzamento ;)

      Elimina
  2. La tua gelosia me ne ricorda un'altra che condusse ad un pessimo epilogo... per me :)

    Per quanto sia dell'idea che sia una storia molto delicata, inizia ad inquietarmi, ma non per ragioni oggettive, bensì per assonanze che posso comprendere solo io.

    E visto che amo farmi male... Continuerò a leggerti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda la gelosia, è panacea, l'insicurezza è il male. Io non sono insicuro voglio che venga rispettata. Quindi in realtà amplifico solo la mia ostilità nei "commenti in fuga".

      Elimina
    2. E comunque non farti male, spesso scrivo anche cose polemicodivertenti. :D

      Elimina
    3. Noooo.

      Farmi male è il mio passatempo preferito!!!! ^_*

      Elimina
    4. http://ilgrandefardello.blogspot.it/2013/04/delle-favole-il-cinismo-voglio-raccontar.html
      Allora queste sono le tue favole.

      Elimina
    5. Ahahahahah... mi tocca citarmi... dal mio ultimo post:

      "La luce bianca dei lampioni trasforma l'aria in latte, e tutto sembra così distante, così vago, così fiabesco; ma non le favole dal lieto fine che si raccontano oggi ai bambini, bensì quelle spaventose che venivano partorite da antiche menti perverse, atte a spaventare, terrorizzare, incupire."

      Quelle sono esattamente le mie fiabe ^_*

      Elimina
    6. Acc... se ti dico che non accendo mai la televisione mi prendi per pazza? Devo trovarla in streaming :P Grazie per il consiglio, cercherò di metterlo in pratica!

      Elimina
    7. Ovviamente parlo di streaming, non so neanche se c'è in tv.

      Elimina
  3. lo confesso...gelosetta lo sono..ma non sono mai arrivata alla possessività!!..ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si è gelosi si è possessivi, ma in tutte le cose c'è la misura, ed entrano in gioco gli animi delle persone, se senti che la sua gelosia e possessività ti appaga, allora sei a cavallo, se la eviti, cerchi di ammansirla, allora c'è ben altro problema.

      Elimina
  4. Credo che tu sia il mio ragazzo sotto mentite spoglie.
    E se non lo sei, gli assomigli pezzo a pezzo.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più la parte polemica o quella gelosa?

      Elimina
    2. Tranquilla... o forse no...

      Elimina